Archive for the ‘Lavoro’ Category

L’Etica nel lavoro.

mercoledì, Luglio 25th, 2018

Autodistruzione

martedì, Febbraio 24th, 2015
Chiudo un attimo gli occhi.
Quarta notte di fila. Sono morto.
Quando lavori notte e giorno tutto sembra sott'acqua: suoni, voci, colori.. è tutto attutito.
Vado verso l'autodistruzione.
Non m'importa.
Chiudo gli occhi.
Solo un attimo.

A volte ho le allucinazioni.

Ma non importa.
..
..
..
..
..
.
.
CAZZO!! quanto ho dormito?
SONO LE 23:40????
DOVEVO ENTRARE ALLE 22:30
CAZZOOOOOOOOOOOOO
Mi alzo tarantolato provo a coordinarmi ma sbatto ovunque, spigoli, giocattoli, porte, sedie, mi precipito a pettinarmi con la cazzuola e il gel, PRESTO intanto penso ad una scusa "ho la macchina guasta, un meteorite, gli alieni, la madonna puttana.." niente è credibile con un'ora di ritardo..CAZZOOOO..Radio, tesserino..CAZZO..Accendo il cellulare e segna le 17:12 pure questa MERDA DI CELLULARE SI È ROTTOOOO TUTTE A ME CAPITANO..
Chiavi, giubbotto e corro verso l'auto COSA RACCONTO ADESSO?

Fuori è giorno.

Fuori è giorno?

Alle 23:40 è giorn..???

L'orologio segna le 17:15. Fuori è giorno.
..
..
Era al contrario. [Prima ho visto l'orologio al contrario dunque il cellulare aveva ragione: non sono in ritardo perché è pomeriggio, Il cellulare non è guasto ergo ho dormito meno di 20 minuti]
Sto fermo per strada guardo le auto che sfrecciano. Tutto va veloce solo io a rallentatore.
Questa buca che ho nel cuore continua a scavare.
Fanculo che m'importa.
Si fanculo.

Eutanasia

mercoledì, Maggio 8th, 2013

Sono inflessibilmente d’accordo con l’eutanasia.
L’eutanasia è un atto logico, coerente e necessario in moltissimi casi.

Soprattutto quando guardo l’ambiente di lavoro.
“Ma sto beneeee siete pazzi? Sto bene fermi fermiiiiii”
Niente da fare. Io farei subito l’eutanasia senza se senza ma.
A quasi tutti.
Per il bene supremo.
Per amore.

ALAVORO

giovedì, Gennaio 10th, 2013

Era iniziata male in ufficio ma poi tutto si è sistemato.

Pensavo peggio, meno male.

 

Ritorno al Lavoro

venerdì, Gennaio 4th, 2013

Possibile?

lunedì, Ottobre 29th, 2012

Brainstorming (Tempesta di Cervelli)

lunedì, Settembre 10th, 2012

 

Le riunioni di lavoro sono sempre più interessanti.

Travagliare

giovedì, Luglio 12th, 2012

La Casa In●festa●ta

mercoledì, Giugno 13th, 2012

 

Da un po di tempo vedo cose strane in casa mia.
Credo sia infestata.
A volte gli avvolgibili scricchiolano, i termosifoni gorgogliano, i fottuticanidimerdaabbaianoamezzanottesperiamomuoianoloroeiloropadroni e le zanzare mi succhiano il sangue. Sento malignità intorno a me. Tutto si ritorce contro la mia persona.
Vedo ombre nere e quando accendo la luce non le vedo più. Cioè le vedo ma sono allungate dietro gli oggetti.
Sento come dei passi in alto, come se un fallito ubriacone rientrasse in casa e sbattesse sui mobili in un ipotetico appartamento, altre volte sento come urli di un'immaginaria psicopatica alla mia sinistra che sgrida ora sua figlia di 8 anni ora un demente tatuato calvo che pensa solo alla palestra e che lei è tanto stanca e triste.
Ma non saprei definire che genere di rumori sono.
Poi stranamente mi va a male la roba in frigo dopo la data di scadenza, i calzini si spaiano e li ritrovo dopo due mesi dietro i mobili, mummificati, disidratati..secchi come di carta.. poi appaiono fastidiose bollette e spesso scorgo come palle di polvere che rotolano sotto i letti simili ai cespugli del farwest.
Ho la casa sicuramente infestata.
Stamattina mentre ero ancora rincoglionito a letto per un attimo ho creduto di leggere qualcosa sulla porta della mia camera. Come se un'entità maligna avesse tentato di comunicarmi qualcosa. È stato un istante. Qualcosa di fugace. Inafferrabile. Non sono sicuro ma credo si riferisse anche alla mia giornata di oggi. E di domani. E di dopodomani.

Stai a vedere che mi toccherà scusarmi col prete e chiedergli di dimenticarsi della scarpa che gli ho tirato a maggio e di supplicarlo di venire a benedire la casa. Che palle però.

 

Sig. Claus Trofobia

martedì, Maggio 15th, 2012

Fuori c'è tanta luce vivida, tira una brezza fresca e gli alberi sono verdissimi.
Le foglie si muovono dolcemente e alcuni uccellini cinguettano.
Sento anche odore di gelsomino.
Che schifo.
Meno male sto in ufficio a osservare questo monitor artificiale
che mi brucia gli occhi e qualche collega sclera sberciando cretinate.
Per un attimo mi ero sintonizzato con la natura, che cazzo. Sia mai!
Appena accendono l'aria condizionata sigillo le finestre.