Fateschifo

Luglio 29th, 2021
 

Stavo li come una molecola pulsante ripiegato su me stesso. Sempre gli stessi liquidi, gli stessi respiri e lo stesso battito cardiaco.

Poi penso “così non va, devo uscire e guardare il mondo perché è davvero troppo tempo che non mi sintonizzo su qualcosa..” deciso a contrastare un lento inesorabile autoHrtocciamento.

E quindi esco e per strada vedo merde pesticciate, fogli e sacchetti svolazzanti, gente ipnotizzata, confusa, maleducata e narcisismo a perdita d’occhio. Tutti protagonisti di una tragedia patetica che va a rallentatore. Allora rientro e mi proietto sullo smartphone: non vivo in tutto il mondo mica è tutto così cazzo di sicuro esiste altro. Accedo a facebook e trovo: merda, sporcizia, ipnosi, confusione, maleducazione e narcisisti. Con le vostre foto di merda e i vostri commenti cretini. Asp chiudo e accendo Instagram e scorgo sterco, sporcizia, ipnosi, confusione, imbecillità e narcisismo. Youtube? Merda, sporcizia, ipnosi, confusione, maleducazione e narcisismi patologici pure li. Però in video.

Vado a prendermi un caffè e tutto tace, il profumo è caldo e fragrante, questo schifo si ferma sul bancone di alluminio scalfito finché non entrano alcune persone e via coi discorsi di merda. Aridaje. Pago mi precipito per strada e guardo la gente, il fluttuare dei loro capelli, il sudore in goccioline, i passi che fanno cioè tanti piccoli passi di merda per giungere chissà dove.
Rifletto con le mani in tasca.
Io vi odio tutti. Ne sono persuaso ormai.
E se davvero si vede all’esterno quello che abbiamo all’interno io mi odio profondamente. Integralmente, genuinamente e sinceramente. Mi faccio schifo e mi disprezzo. Forse anche io caco per strada, sono sporco e ipnotizzato, vago confuso e maleducatamente mi impongo sugli altri soprattutto su chi è più debole. Poi mi faccio selfie e corro a esprimere opinioni su qualunque cosa perché ne ho diritto. Uso frasi fatte e non il senso critico, evito accuratamente ciò che è complesso. Faccio vomitare. Faccio davvero schifo. Proprio come gli altri.
In tasca c’è un pezzo di carta, uno scontrino. È lo scontrino del caffè. Un euro e dieci centesimi. Hum, lo accartoccio e lo getto per strada come fanno tutti perché io sono gli altri e gli altri sono me. Facciamo schifo tutti uguali, che cazzo me ne frega?
Mi giro e mi incammino a piccoli passi di merda però aspetta, il foglio accartocciato sta li dove l’ho gettato.
Lo guardo e lui guarda me.
..
Lo raccolgo senza farmi vedere e lo sparo dentro un cestino pieno di merda. Sono diverso? Ma per niente, faccio schifo tale e quale agli altri, qualche cagata che non vedo la faccio di sicuro.

Mi guardo in giro.
No, non faccio schifo.
Siete voi che fate schifo. Tutti voi.

Mah

Maggio 19th, 2021

Il più Grande di tutti.

Maggio 18th, 2021

PSICOCOVID

Aprile 29th, 2021
Mai avrei immaginato che in questa vita avrei avuto la fortuna di osservare un’isteria di massa, un’autentica psicosi collettiva. Ne avevo letto sui libri e mi erano state spiegate a scuola ma sempre come fenomeni avulsi da noi perché son sempre gli altri scemi mica noi che cazzo. Molti perdono il lavoro ma non vedo gente in piazza coi forconi, molti chiagni e fotti che aspettano come pulcini il magro pasto dalla madre, troppa gente con la mascherina che corre, delazione, idiozia, cretinismo, infamità e coprifuochi ma nessuno si ribella. Si vede che stanno bene così. Il flagello ridicolo ha colpito questa gente di oggi, quella in apprensione per vedere se su Marte c’è acqua, quelli che pagavano 10 euro a qualche onlus tanto l’Africa è lontana, quelli che salvano qualche cucciolo dall’abbandono per mettergli un collare e un guinzaglio, quelli che non si prendono per mano che non si ascoltano che non si guardano. Quelli che non si amano davvero. Mai.
Non è il mondo a fare schifo, siamo noi che facciamo schifo.
Benvenuti nello psicovid.

Paroleciterribili

Aprile 13th, 2021


NADINE (Mauriot)
NEPPURE CHI HA SPARATO TORNA
TORNA PIA POVERA AMORE RENZO (Rontini)
NON VINCI
VINCI (Francesco)
NON CAMBIA
AMPUTAMELE
MELE (Natalino)
LE PROVE
VERITÀ
MONTEFIRIDOLFI
FILIPPO (Nicoletti)
PACCHIANI (Pietro)
NICOLETTA
ANDRIACCIO (Antonio)
LORENZO NESI
SILVIA DELLA MONICA
CALAMOSCA (Giovanni)
CALAMANDREI (Francesco)
ANDREI ALLA CANTINETTA A FARMI
MICHEL KRAVEICHVILI
VILI
LIMONI (Vincenzo)
GIAMPIERO (Vigilanti)
PIERO RONTINI
FAGGI
GIANCARLO (Lotti)
LO BIANCO (Antonio)
COMPAGNI DI MERENDE
DENTRO CATTIVE PERSONE
NELLO
SACRIFICA
FICA
SACRIFICA LE MALATESTA/E
TESTE
STEFANACCI
ACCIDENTI
NON HO PIU PAROLE.
NESSUNO NE HA PIÙ.

io.. io.. io.. boh

Marzo 23rd, 2021

Io mi guardo in giro e vedo la gente impazzire.
Mica era così quando ero piccolo, c’erano i disagiati,
gli stupidi, i deboli, gli infami e i cretini ma mica come ora.
Ma che cazzo è successo? Dove stanno le persone normali?
Più passa il tempo e più mi rendo conto che quando dicevo “odio tutti”
non era sarcasmo.. era una profezia.

Meditazione finta VS Meditazione vera

Gennaio 25th, 2021

Profumo

Gennaio 13th, 2021

Maledetto figlio di puttana

Dicembre 21st, 2020

 

Vuoi farmi morire d’infarto brutto aggeggio infernale?

Vi odio. Tutti.

Novembre 12th, 2020