diVERSO

Quando nasci in una famiglia con genitori fuoriclasse è un casino. Loro sono il primo esempio che vedi e a cui fai riferimento. Sono il primo paragone, il primo modello, il primo standard. Ed è terribilmente dura, hai voglia a sentirti dire “sarai meglio di noi” o “siamo orgogliosi” quando sai di non essere all’altezza. Servirà a poco essere amato, incoraggiato e protetto. Non sei all’altezza punto e basta. Non è colpa mia se sono nato tra due persone straordinarie.
Uno ci prova cazzo, tenta ma poi quando invecchia e diventa genitore si ferma e pensa “minchia come hanno fatto loro? Ma che erano??” e ti cadono le braccia.
Sei un’altra roba c’è poco da fare, hai un’altra stoffa. Sei come uno straccio di stoppa in una mandata di cashmere.
SII L’ADULTO DI CUI AVEVI BISOGNO DA PICCOLO
Si ok sto cazzo. Mettetemi due genitori qualunque e me la gioco. Se però mi mettono due stelle sono giustificato a essere inferiore?

Ma ‘ndo vo? Vaia Gabriolino..

Harvey Weinstein

Ora.
Harvey Weinstein è un ex produttore americano accusato e condannato di molestie e aggressioni sessuali ai danni di numerosi attrici anche famosissime dello show business mondiale: cunnilingui, pompini, rapporti completi e seghe contemplative. Questo collage è di alcune delle sue illustri vittime.
Che schifo.

Che sch..

 

 

 

 

😐

 

 

Citazioni a cazzo

Ogni tanto qualcuno cita qualche frase a cazzo di cane, una massima, un aforisma, una troiata qualsiasi per confermare il concetto che crede in quel secondo. Questa patetica idiozia va di moda. Come quando si cita la Bibbia dicendo che Dio è “buono e misericordioso”. Vallo a raccontare ai primogeniti degli egiziani o ai nemici degli israeliti, tra carneficine, stupri e porcate varie quel Dio dovrebbe essere processato da un altro Dio giusto e buono ma col cavolo viene processato, sono tutti collusi, Dii compresi. E infatti si cita Dante a ogni piè sospinto, Dante ha detto Dante ha scritto e tutti ad abbeverarsi dalla cultura altrui. Tutti a sbavare su quell’infame di Benigni (il difensore della Costituzione che poi ci ha ripensato) perché non citano cosa diceva Dante dell’Italia. Paese di merda. Piena di vermi.

Auto_testa_mento


Sono stupefatto di cosa sono diventato.
Non me lo sarei mai aspettato da me.
Quando ero piccolo pensavo “da grande sarò forte, sarò invincibile” e invece sono vinto. Gabrio da Vinci. Venni. Vidi, Vinsi.. anzi Persi. Eccome.
Quante cose mi hanno sconfitto, quante battaglie perse.
Ho perso amici, amori, familiari, lavori, chiavi, portafogli, la strada di casa, la verginità, le parole, numeri di telefono, treni..
Sono destinato a perdere tutto.
Alla fine perderò anche la dignità cagandomi nelle mutande ma sarebbe carino se me ne accorgessi un attimo prima così mi autotermino. O forse mi viene il rincoglionimento però lo vorrei a sprazzi così quando mi rendo conto vado in una collina e mi lascio morire su un prato.

“Dov’è andato a finire Gabrio?”
“Lascia stare si sarà perso per l’ennesima* volta.”